Bando 'Digital Trasformation' per le PMI: tutti i dettagli

Dopo aver sentito tanto parlare di “Digital Trasformation”, “industria 4.0” e altre terminologie che rimandano all’adozione da parte delle imprese di soluzioni tecnologiche finalmente è stato pubblicato il decreto contenente tutti i dettagli riguardante il bando che porta proprio il nome di “Digital Trasformation” delle PMI.  Il bando, di cui è possibile trovarne i dettagli nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico, nasce per supportare le piccole e medie imprese italiane in questo percorso di trasformazione e permettere, anche ai piccoli imprenditori, di rimanere competitivi sul mercato adeguando le proprie attività ai nuovi metodi di fare impresa. L’obiettivo, come suggerisce il nome stesso del decreto, è quello di incentivare la crescita e l’innovazione dell’imprenditoria del nostro paese. Il Decreto Crescita ha stanziato, a supporto di questa misura, ben 100 milioni di euro. Di seguito vi riporteremo tutti i dettagli. 

 

Le agevolazioni saranno concesse sulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili pari al 50% (10% sottoforma di contributo e 40% come finanziamento agevolato). 

La domanda potrà essere presentata a partire dal 15 dicembre e la sua conformità sarà valutata e gestita da Invitalia. 

 

Il Bando strizza l’occhio soprattutto al settore manufatturiero, a quello dei servizi diretti alle imprese, al settore turistico (per incentivare la digitalizzazione dei beni culturali italiani) e al commercio. 

 

Le PMI che possono presentare la domanda devono rispettare i seguenti requisiti: 

  • Devono essere iscritte come attive nel Registro delle Imprese;
  • Operano in via prevalente o primaria nel settore manufatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere e/o nel settore turistico e/o nel settore del commercio;
  • Devono aver conseguito un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a 100.000 € (ultimo bilancio approvato e depositato)
  • Devono disporre di almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle Imprese;
  • Non devono essere sottoposte a procedura consensuale e non si trovano in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente.

 

Le PMI, grazie alla pubblicazione del bando, potranno adottare le cosiddette “soluzioni tecnologiche di filiera”, per ottimizzare la gestione delle relazioni con i diversi soggetti coinvolti o tecnologie che facilitano la gestione e il coordinamento della logistica integrabili e in grado di crescere poi di pari passo con l’azienda. Con digitalizzazione intendiamo anche l’adozione di sistemi per il commercio online, sistemi elettronici per lo scambio di dati e tecnologie per l’in-store customer experience. 

Gli imprenditori che intendono adeguarsi e innovarsi potranno avvalersi di una consulenza da parte di esperti del settore per poter indirizzare i propri investimenti in tecnologie che meglio rispondono alle esigenze della propria attività. 

13-11-2020

Inizi a pagare
dal 2021

Richiedi subito una demo

Innovativo e semplice da usare, SAP Business One offre molteplici funzionalità.
Vuoi una dimostrazione di tutte le potenzialità offerte da SAP Business One?

Richiedi una demo SAP Business One contattandoci subito.

Scrivici!

Risponderemo ad ogni tua richiesta