Florence One | Come evolvera l e commerce nel 2024?

Come evolvera l e commerce nel 2024?

Come evolvera l e commerce nel 2024?

Lo shopping nei negozi fisici e ormai tornato a pieno regime ma allo stesso tempo anche l e commerce continua ad essere una modalita diffusissima di acquisto. Secondo alcune previsioni infatti, le vendite online al dettaglio in tutto il mondo arriveranno a circa 8 trilioni di dollari entro il 2026. Questa forte crescita porta con se anche un alto livello di concorrenza e per differenziarsi, chi vende online dovra puntare ad offrire ai propri clienti una customer experience sempre piu emozionale e personalizzata.

Ecco di seguito alcuni trend che nel 2024 potranno contribuire a offrire esperienze uniche per i clienti:

  • Omnicanalita senza soluzione di continuita, che permette al cliente di acquistare tramite i canali piu diversi come i negozi online, i marketplace di terze parti, app sui social media, negozi fisici. Il 73% dei consumatori utilizza questa moltitudine di canali e i rivenditori che si fanno trovare in tutti questi diversi touchpoint aumentano l interazione col cliente del 251% in piu rispetto ai retailer presente solo su un unico canale;

 

  • Intelligenza Artificiale, tecnologia grazie alla quale sara possibile personalizzare le esperienze degli utenti online, ma anche ottimizzare tutto il processo logistico della supply chain, la gestione dell inventario e infine perfezionare la strategia di marketing e raggiungere in modo piu efficacie il proprio target. Piu del 90% delle aziende sta investendo in questa direzione;

 

  • Il social commerce, ovvero la possibilita che offrono i brand di fare acquisti direttamente dai social come Instagram e Tik Tok e un trend di acquisto in aumento soprattutto tra i giovanissimi della Generazione Z. Si prevede che il social commerce raggiungera i 2,9 trilioni di dollari entro il 2026;

 

  • Importanza della sostenibilita, un tema che rimane caro ai consumatori e al centro delle loro scelte di consumo. Questo trend crescera nel 2024, anche grazie alla predisposizione a pagare un sovrapprezzo per l acquisto di prodotti e servizi eco consapevoli. In questo senso, le aziende devono rafforzare il loro impegno in termini di sostenibilita e rimanere credibili nel tempo;

 

  • Servizio clienti personalizzato, divenuto ormai prerogativa per i consumatori che si aspettano di ricevere un servizio su misura in ogni fase del processo di acquisto, soprattutto nel post acquisto. La positiva interazione tra il cliente e il customer service di un brand e cio che porta poi ad un sentiment positivo del cliente nei confronti del brand. Diventa quindi necessario incorporare aspetti intangibili come empatia e tono di voce;

 

  • Mobile first, e la priorita dei brand, che stanno sempre di piu costruendo percorsi di customer experience pensando prima alla resa sui dispositivi mobile. Basti pensare che il 91% dei consumatori effettua acquisti online tramite smartphone e nel 2024, si prevede che questo comparto rappresentera il 40,4% di tutte le vendite di e commerce;

 

  • AR e VR per un e-commerce immersivo, una delle principali esigenze per chi acquista online e quella di poter provare i prodotti. In questo senso, le esperienze di vendita al dettaglio con l impiego della realta aumentata ha permesso ai consumatori di poter vedere, e a volte anche interagire, con prodotti online ancora prima di acquistarli. Un sondaggio condotto da Snap Publicis Media ha rilevato che l 80% degli acquirenti si sente piu sicuro dei propri acquisti quando utilizza queste tecnologie;

 

  • Privacy e trasparenza dei dati, altro aspetto che rimane fondamentale per i clienti e commerce. Entro la fine di questo anno, Gartner prevede che il 75% della popolazione mondiale avra i propri dati personali coperti da normativa sulla privacy. Questo significa che le aziende che non rispettano le regole dovranno affrontare pesanti multe e conseguenze legali. Inoltre, c e il rischio per i brand di tradire la fiducia dei propri clienti, rischiando un danno reputazionale non indifferente.